Elementi fotovoltaico

Easyfix

Sistema integrato per coperture fotovoltaiche

Easyfix è un sistema affidabile e duraturo, studiato per il supporto e l’aggancio di moduli fotovoltaici su una copertura.

Caratteristiche distintive

Nessun foro

aggiuntivo

Impermeabilità

Resistenza ai carichi

ascendenti

Elevata funzionalità

dell’impianto

Marchiato

CE

Contattaci per ricevere la scheda tecnica

e istruzioni di montaggio

More Facts

Contattaci

Hai bisogno di:

supporto per i tuoi progetti
ulteriori informazioni tecniche
prezzi, listini e tempi di consegna

Ti contatteremo al più presto

Sistema di aggancio per moduli fotovoltaici, ottima resa dell’impianto

Easyfix

Scheda Tecnica

  1. Lastra Coverib 850 5/10″ Rivestimento Superiore Alluminio Naturale/Prev.
  2. Modulo Fotovoltaico in Silicio Cristallino
  3. Profilo in alluminio Sp. 2 mm per ancoraggio moduli fotovoltaici
  4. Staffa di ancoraggio  PCR – Coverib 850
  5. Staffa intermedia per moduli FV

Descrizione capitolato

Sistema di fissaggio per pannelli fotovoltaici rigidi su copertura grecata costituito da cavallotti in alluminio estruso, profili distanziali in alluminio estruso, staffe in alluminio per ancoraggio del modulo al profilo e sistema di ancoraggio (vite M8 e cursore guidato in acciaio). I cavallotti in alluminio estruso costituiscono al contempo elemento di fissaggio della copertura alla struttura portante e sede di alloggiamento del distanziale. Il distanziale, posato parallelamente alla pendenza del tetto, in corrispondenza di una greca della lastra, è costituito da un profilato in alluminio estruso caratterizzato da due cave laterali per il fissaggio del profilo al cavallotto mediante cursore guidato in acciaio bullone filettato M8 e da una cava superiore per il fissaggio dei moduli fotovoltaici mediante cursore guidato in acciaio bullone filettato M8. Il sistema deve consentire il fissaggio dei moduli fotovoltaici alla struttura portante attraverso la lastra grecata, senza forature della copertura ad eccezione delle forature per fissaggio strutturale. Il sistema deve realizzare uno strato di ventilazione oltre greca di circa 6 cm.